rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca Pennapiedimonte

Bloccati dopo un infortunio nei pressi del bivacco Fusco: recuperati i due escursionisti

A complicare le operazioni del Soccorso alpino sulla Maiella, la neve in quota e l’arrivo del buio

Aggiornamento ore 21 

Sono stati raggiunti i due escursionisti rimasti bloccati in prossimità del Bivacco Fusco sulla Maiella. Non si conosce ancora la loro provenienza nè l’esatto stato delle fratture di uno dei due. Le squadre del Soccorso alpino e speleologico abruzzese li stanno riportando a valle a piedi, sfidando la neve e le forti raffiche di vento.

--------------------------------

Due ragazzi sono rimasti bloccati in prossimità del bivacco Fusco, nel parco nazionale della Maiella, a quota 2.455 metri, dopo che uno di loro è scivolato.

Il Soccorso alpino e speleologico abruzzese è intervenuto per recuperare i due escursionisti. La richiesta di aiuto è scattata nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 19 novembre, quando uno dei due giovani è scivolato riportando probabilmente alcune fratture agli arti inferiori.

Le avverse condizioni meteo - dal momento che in quota sta nevicando - e l’arrivo del buio stanno rendendo complesse le attività di recupero, tuttora in corso. Le squadre di terra del soccorso alpino sono partite dalle stazioni di Chieti e di Penne: al momento le squadre sono al lavoro per raggiungere il luogo dell’incidente e recuperare i due ragazzi, salvandoli anche dal rischio ipotermia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccati dopo un infortunio nei pressi del bivacco Fusco: recuperati i due escursionisti

ChietiToday è in caricamento