menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Percorso vita: ragazzina aggredita da un uomo mentre si allena

Un uomo piomba da dietro e le tappa la bocca, tentando di immobilizzarla. La ragazza riesce a fuggire ma è sotto choc. Momenti di paura a pochi passi dall'università. Ora indagano i carabinieri

Momenti di puro terrore per una ragazza lunedì sera mentre si allontanava dal percorso vita all'università a Chieti Scalo.

La notizia, riportata sul Messaggero Abruzzo di oggi, racconta di un'aggressione subita da una minorenne del posto, che due sere fa intorno alle 20 aveva appena concluso gli allenamenti con la società sportiva di cui fa parte. Salutati compagni e allenatore, al momento di lasciare il percorso ginnico, sulla strada nei pressi del ristornate Lo Scoiattolo, la giovane è sola.

Lì accade qualcosa di traumatico: un uomo piomba da dietro e, prima ancora di poter realizzare, le tappa la bocca con un fazzoletto, le mette le mani al collo e tenta di immobilizzarla. La ragazza per fortuna, riesce a dinvincolarsi, fugge e urla con tutto il fiato che ha in gola e richiama l'attenzione dei compagni.

Quando arrivano anche i carabinieri nel parcheggio dell'università, dell'aggressore non c'è più traccia e la ragazza, sotto choc, non riuscirà a fornire troppi dettagli sulla brutta esperienza.

Accompagnata al pronto soccorso, i medici le hanno dato una settimana di prognosi a causa delle escoriazioni al collo. Sull'accaduto ora indagano i carabinieri della compagnia di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento