Cronaca Lanciano

Raffaele Flocco, il ricordo dei colleghi del poliziotto morto nello schianto in moto

Il questore di Chieti: "Bravissimo poliziotto dalle forti doti umane e sempre pronto ad essere vicino al cittadino"

I colleghi della questura di Chieti esprimono profondo cordoglio e si stringono attorno alla famiglia di Raffaele Flocco, agente in servizio al commissariato di Lanciano, deceduto due giorni fa in un tragico incidente stradale lungo la strada provinciale 119 a Torino di Sangro.

Flocco, originario di Atessa, viveva a Lanciano ed era sovrintendente capo coordinatore in servizio all’ufficio controllo del territorio del commissariato di polizia. Aveva 58 anni.

"Un bravissimo poliziotto dalle forti doti umane e sempre pronto ad essere vicino al cittadino" le parole del questore Annino Gargano, a nome di tutti i colleghi, che esprime affettuosa vicinanza ai familiari di Raffaele Flocco.

L'agente non era in servizio quando è rimasto vittima di un incidente stradale a bordo della sua moto, andata a finire sotto un tir, forse in seguito a un malore. Dopo la tragedia, la salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Santissima Annunziata di Chieti, su disposizione della magistratura.

Raffaele Flocco lascia la moglie e tre figli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaele Flocco, il ricordo dei colleghi del poliziotto morto nello schianto in moto

ChietiToday è in caricamento