Raccolgono il tartufo senza essere autorizzati: multa da 1.800 euro

I due, residenti fuori regione, non avevano il tesserino di idoneità e usavano attrezzi non idonei che hanno causato danni alle tartufaie

Raccoglievano tartufo senza avere il tesserino di idoneità obbligatorio per legge e usando attrezzi non conformi alla normativa regionale. PEr questo, due persone sono state sanzionate dai militari della stazione carabinieri forestale di Lanciano: ora dovranno pagare in tutto 1.800 euro.

L'individuazione dei due è scattata durante i controlli mirati al contrasto del fenomeno della raccolta abusiva di tartufi. Quando sono stati fermati dai militari i due, residenti fuori regione, avevano già raccolto più di 2 chili e mezzo di tartufo nero d’estate (scorzone), causando danni alle tartufaie e compromettendone la capacità rigenerativa.

Il  tartufo raccolto e gli attrezzi utilizzati per la raccolta sono stati sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento