Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

"Se non ora quando": raccolta firme al mercato mercoledì e giovedì

Il comitato Se non ora quando Chieti continua la raccolta firme per chiedere l'immediato ripristino del progetto di screening mammografico regionale, uno strumento fondamentale per la prevenzione del tumore al seno, sospeso da due anni

Il comitato “Se non ora quando” di Chieti, dopo l’incontro-dibattito “Prevenzione del tumore al seno", tenutosi a novembre, ha avviato una raccolta firme nella regione per chiedere l’immediato ripristino del progetto di screening mammografico regionale. Il servizio, rivolto a tutte le donne dai 50 ai 70 anni, è stato interrotto da due anni. Uno stop che mette a rischio la salute delle donne abruzzesi da momento che la diagnosi precoce è lo strumento più efficace per contrastare e curare con successo questa patologia.

Le prime firme sono state raccolte l’11 dicembre scorso durante l’iniziativa nazionale del “Se non ora quando” di Chieti, in piazza Martiri della Libertà.

La raccolta firme riprenderà mercoledì 25 gennaio presso il mercato di Chieti Scalo e venerdì 27 gennaio presso il mercato di Chieti in corso Marrucino, dove saranno presenti i banchetti del “Se non ora quando” di Chieti.

Sarà possibile firmare anche presso  le sedi Cgil di Pescara e di Chieti, la Libreria De Luca, la  Copisteria “L’Arte della Fotocopia” a Chieti scalo e la Lavanderia “Clean Center”, sempre a Chieti scalo.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se non ora quando": raccolta firme al mercato mercoledì e giovedì

ChietiToday è in caricamento