menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si allaga di nuovo la Questura, Siulp annuncia proteste

La segreteria provinciale del sindacato dei lavoratori di polizia elenca le criticità di una struttura dove, tra l'altro, manca la cella di sicurezza e sempre più spesso ci si trova a fronteggiare le infiltrazioni di acqua

Ancora una volta i locali della Questura di Chieti si allagano per via del maltempo.  Nelle ultime ore l’acqua è entrata dalle finestre chiuse e dal tetto. “Una situazione insostenibile - evidenzia il Siulp provinciale in una nota  - nonostante le innumerevoli richieste di intervento fatte alla Provincia, proprietaria dello stabile. Riteniamo inoltre che anche la stabilità della struttura sia minacciata, considerate le infiltrazioni di acqua sempre più numerose e frequenti”. Nei prossimi giorni il sindacato di polizia attuerà iniziative di protesta.

Queste le principali criticità con cui gli operatori della Questura teatina hanno a che fare quotidianamente. E' il segretario generale Siulp, Francesco Antonio Morganti, a elencarle: “La mancanza della cella di sicurezza: gli arrestati o i fermati vengono vigilati a vista seduti su una sedia a volte anche per giorni; l’assenza di uscite di sicurezza e scale antincendio; servizi igienici insufficienti (2 per personale e pubblico); ambienti di lavoro nettamente al di sotto dei parametri minimi di vivibilità; barriere architettoniche: con l’ascensore, quando funziona, si arriva solo al secondo piano, all’ufficio passaporti si accede tramite tre rampe di scale strette e ripide; passeggini e carrozzine devono essere lasciati al piano terra; balconi degli uffici e sottotetti invasi da piccioni e relativi escrementi e carcasse degli stessi.

Potremmo continuare con l’insufficienza di parcheggi – scrive ancora Morganti - ma siamo stufi di promesse mai mantenute, (dalla caserma Pierantoni, alla Spinucci, all’ospedale militare, alla Berardi, all’ex ospedale civile, al Ciapi), mentre assistiamo al trasferimento di pubbliche amministrazioni presso altre strutture cittadine (vedi caserma berardi). Tutto questo interessa a qualcuno?”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento