Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Centrale a biomasse: il Comune di Vasto ricorra al Tar

Dopo il Prc anche le associazioni chiedono il ricorso contro l'autorizzazione della Regione alla realizzazione della centrale a Punta Penna

Contro la recente autorizzazione della Regione Abruzzo a una centrale a biomasse della Istonia Energy a Punta Penna intervengono le associazioni. Porta Nuova, Arci, Cobas, Italia Nostra Abruzzo, La Nuova Terra e Wwf chiedono che il Comune di Vasto presenti il ricorso al Tribunale amministrativo regionale

 “Tra gli atti richiesti dal Consiglio comunale dello scorso novembre - scrivono associazioni e comitati - manca la Valutazione di Incidenza, ineludibile per un impianto di quelle dimensioni a poco più di 200 metri dal SIC”.

Una grave irregolarità, per la quale le associazioni attendono una risposta chiara in tempo utile. Già nei giorni scorsi l'associazione 'Porta Nuova’ aveva evidenziato che l’autorizzazione all'Istonia Energy era stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo il 16 settembre scorso, “senza che nessuno se ne accorgesse, eppure si tratta della stessa centrale da 4 Mw della società di cui tanto si parlò tra la fine di settembre e ottobre dello scorso anno”. 

Il Consiglio comunale di Vasto sulla questione approvò, all'unanimità, due delibere: nella prima delegava la Commissione Assetto del Territorio a seguire tutti gli sviluppi, nella seconda il Consiglio comunale avanzava alla Regione richiesta di Valutazione d'Impatto Sanitario e la Valutazione d'Incidenza
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale a biomasse: il Comune di Vasto ricorra al Tar

ChietiToday è in caricamento