Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Nuovo incontro in Provincia per la Sp 21, Pupillo: "Non ci sono fondi, aspettiamo la Regione"

Lo scorso novembre il sindaco aveva organizzato una manifestazione per sensibilizzare gli organi politici alle pessime condizioni dell'importante collegamento fra Brecciarola e Casalincontrada

Le pessime condizioni della strada che collega Brecciarola a Casalincontrada

Incontro in Provincia, questa mattina (giovedì 8 agosto), per sollevare l'attenzione dell'ente sulla strada provinciale 21 che collega Casalincontrada a Brecciarola. Al vertice con il presidente Mario Pupillo, oltre a una delegazione di cittadini, hanno partecipato il sindaco Vincenzo Mammarella, il vice sindaco Angelo Bonelli e l'assessore Federica Montanaro.

Già lo scorso 29 novembre, l'amministrazione di Casalincontrada aveva organizzato una passeggiata cittadina sulla strada provinciale, a cui sono state invitate tutte le autorità politiche regionali, a cominciare dal governatore Luciano D'Alfonso. Inoltre diverse segnalazioni sulle pessime condizioni della strada sono state inviate anche alla senatrice Stefania Pezzopane. 

Ma, ad oggi, permantono dislivelli e avallamenti pericolosi, che non solo obbligano gli automobilisti a invadere la corsia di marcia in senso opposto, ma fanno rischiare anche incidenti a causa di buche e sversamenti di terreno. 

Già a marzo dell'anno scorso, sulla strada ci fu una frana a ridosso di un complesso di abitazione. Nonostante le tempestive segnalazioni e la visita dell'assessore Mario Mazzocca, ad oggi non ci sono ancora i fondi per risolvere una criticità tanto importante e pericolosa che i residenti rischiano di non avere più accesso alle proprie abitazioni se non si risolve in tempi brevi la situazione. Il Presidente Pupillo ha spiegato alla delegazione che non ci sono fondi provinciali e si attende lo stanziamento di quelli regionali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo incontro in Provincia per la Sp 21, Pupillo: "Non ci sono fondi, aspettiamo la Regione"

ChietiToday è in caricamento