rotate-mobile
Cronaca

Provincia: approvato il piano di prevenzione della corruzione e dell’illegalità

Il documento prevede anche l'individuazione di tutte quelle attività per le quali è elevato il rischio di corruzione, il monitoraggio dei termini per la conclusione dei procedimenti, l'individuazione di ulteriori strumenti di trasparenza

La Giunta provinciale ha approvato il Piano triennale di prevenzione della corruzione e dell’illegalità, uno strumento istituito per contrastare questi fenomeni nella pubblica amministrazione e per conferire un maggiore controllo degli uffici, specie quelli particolarmente esposti al rischio di corruzione. Il segretario generale Angelo Radoccia, quale responsabile della prevenzione della corruzione dell’Ente, avrà il compito di adempiere a quanto previsto dall’adozione del piano.

Il documento prevede anche l’individuazione di tutte quelle attività per le quali è elevato il rischio di corruzione, il monitoraggio dei termini per la conclusione dei procedimenti, l’individuazione di ulteriori strumenti di trasparenza. I destinatari sono gli amministratori dell’Ente, i dipendenti e i concessionari e gli incaricati di pubblici servizi. Il personale individuato e assegnato ai servizi a maggiore rischio saranno selezionati e formati appositamente.

“Con l’approvazione del documento – sottolinea il presidente Enrico Di Giuseppantonio – la Provincia di Chieti si conferma un esempio per l’attenzione data ai temi legati alla trasparenza e alla limpidezza dei rapporti con i cittadini: è per loro che lavoriamo, a loro dobbiamo rendere conto e soprattutto devono avere a disposizione ogni strumento possibile per informarsi autonomamente circa quello che le amministrazioni pubbliche svolgono quotidianamente”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia: approvato il piano di prevenzione della corruzione e dell’illegalità

ChietiToday è in caricamento