Cronaca Lanciano

Stop alle prove Invalsi: gli studenti scioperano

Studenti in corteo martedì 9 maggio a Lanciano da piazza Pietrosa a piazza Plebiscito, dove si svolgerà un'assemblea pubblica

Anche il Collettivo Studentesco Lanciano boicotta le prove Invalsi e si mobilita, martedì 9 maggio, con un corteo contro la 'Buona Scuola bis'.

Il corteo partirà da piazza Pietrosa alle 9,30 per arrivare in piazza Plebiscito dove si svolgerà un'assemblea pubblica informativa sulle deleghe. "Le deleghe non prevedono maggiori finanziamenti per il diritto allo studio, sostituiscono la tesina con l'esposizione dell'esperienza di alternanza, aggiungono le invalsi come requisito di ammissione all'esame di stato, non parlano di investimenti per i laboratori e di edilizia scolastica. Questo ci fa capire quanto le novità della 'Buona Scuola bis' non rispecchino la volontà popolare", spiegano i membri del Collettivo Studentesco Lanciano. 

Da qui il boicottaggio delle prove Invalsi il 9 e la mobilitazione in tutta Italia per dire a gran voce che la legge 107 va abolita. Gli studenti lancianesi inoltre chiedono pubblicamente “alla parte delle istituzioni locali che si occupano di scuola (Mario Pupillo, Pino Valente, Giacinto Verna, Marinella Sclocco, Michele Zulli) di aprire un tavolo di confronto con gli studenti per parlare delle tematiche a cui tengono maggiormente, edilizia scolastica in primis, a partire proprio dal 9 maggio dopo il corteo".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle prove Invalsi: gli studenti scioperano

ChietiToday è in caricamento