menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo cresce con i soccorritori a quattro zampe

Dopo il potenziamento di parco mezzi e attrezzature, è stato costituito il gruppo cinofilo, con i cani Lucky, Perry e Aspide

Continua a crescere e a radicarsi sul territorio la Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo. Dopo aver potenziato nelle ultime settimane il parco mezzi e le attrezzature, l’associazione ha costituito al proprio interno un gruppo cinofilo da soccorso formato da tecnici di ricerca, istruttori e figuranti.

Le unità cinofile, due già brevettate e la terza in corso di esame, sono formate dai cani Lucky, di razza Labrador, da Perry, un Border Collie e da Aspide, un Pastore Belga Malinois, che vantano insieme ai volontari Vito De Filippis, Mauro Flaviano, Igino De Santis e Samuele Flaviano già varie esperienze nel settore maturate con l’associazione Sinello Soccorso. Le unità cinofile, con il binomio conduttore e cane, sono abilitate per la ricerca in superficie e sotto le macerie e grazie all’addestramento quotidiano sono in grado di intervenire in tutti gli scenari e le calamità possibili.

Spiegano i responsabili dell'Arcobaleno: 

La costituzione all’interno dell’associazione di questo gruppo cinofilo è motivo di grande orgoglio e prestigio. Al momento siamo l’unica associazione di Protezione Civile di tutto il basso Abruzzo ad avere a disposizione delle unità cinofile. È un traguardo importante non solo per l’associazione ma anche per la città di San Salvo, per tutto il territorio e per i suoi cittadini. Stiamo delineando un altro passaggio fondamentale che consentirà ulteriormente la crescita dell’intera associazione e che illustreremo meglio nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento