menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Udu L'Aquila

Foto Udu L'Aquila

Uno studente meritevole su 3 non riceve la borsa di studio regionale, gli universitari teatini protestano all'Aquila

Insieme ai rappresentanti dell'Udu L'Aquila e Teramo, gli universitari dell'associazione 360 gradi chiedono la copertura totale per il diritto allo studio e l'approvazione del bilancio dell'Adsu

Sit in di protesta, questa mattina, sotto la sede aquilana della Regione Abruzzo, promosso dalle tre associazioni studentesche più rappresentative delle università abruzzesi: 360 gradi per l'ateneo teatino, Udu Teramo e L'Aquila.

Gli studenti si sono uniti per rivendicare il diritto allo studio dei ragazzi meritevoli, ma prima di mezzi: a fronte di 5.749 iscritti che hanno diritto alla borsa di studio regionale, erogata dalle Aziende per il diritto agli studi (Adsu), solo 3.708 risultano beneficiari, ossia il 65%. Gli altri 2.041, il 35%, più di uno studente su 3, non sa se riceverà mai la borsa di studio. 

Da tempo, le associazioni studentesche denunciano il mancato stanziamento di fondi per il diritto allo studio da parte della Regione, senza avere risposta. Ma la copertura è necessaria, spiegano le tre associazioni, "per garantire a studenti in situazioni di bisogno un loro diritto costituzionale: l'accesso agli studi a prescindere dalla condizione socioeconomica di partenza; un diritto che la Repubblica, nella fattispecie le Regioni per loro competenza, si impegna a garantire".

Così, questa mattina, i rappresentanti di 360 gradi si sono uniti a quelli dell'Udu e una delegazione è stata ricevuta in Regione. Gli universitari chiedono la copertura totale delle borse di studio e in particolare che la Regione provveda ad approvare i bilanci delle tre Adsu abruzzesi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento