Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

I bambini non mangiano più in mensa, la protesta delle famiglie: "Peggiorata la qualità del cibo"

Nuova tegola sulla refezione scolastica: i genitori invocano controlli, previsti tra l'altro dal regolamento comunale

Ai ritardi sugli stipendi, si aggiunge un’altra tegola sulla ditta Ladisa ristorazione, che gestisce la refezione scolastica a Chieti.

I genitori lamentano che, da qualche tempo, i loro figli si lamentano del cibo servito e non mangiano nulla a pranzo, perché raccontano che i sapori non sarebbero più i soliti. Da qui, nelle famiglie è sorto il dubbio che ci siano stati cambiamenti nella scelta delle materie prime, prediligendo, magari, una qualità diversa rispetto a poco tempo fa.

«Se così fosse - denunciano la situazione sarebbe davvero grave: non si può mettere a repentaglio la salute di centinaia di alunni per questioni economiche non imputabili alle famiglie che pagano regolarmente il servizio mensa. I lavoratori hanno tutta la nostra comprensione e solidarietà - spiegano - perché è sacrosanto il loro diritto a percepire i compensi per i servizi resi. Ma non possiamo essere noi fruitori del servizio a pagare le conseguenze. ».

A onor del vero, al di là delle lamentele dei bambini, non si sono registrati problemi particolari con la qualità del cibo servito nelle mense scolastiche. Ora, però, i genitori sollecitano controlli nella sede di Ladisa, per verificare la scelta degli ingredienti e la preparazione dei piatti.

Questa possibilità, in effetti, è prevista dal regolamento sulle mense in vigore dallo scorso anno scolastico. Questo prevede infatti che vengano formate commissioni e sub commissioni di controllo, con la facoltà di accedere non solo alle mense, per verificare cosa venga servito ai bambini, ma anche di effettuare sopralluoghi o ispezioni nel centro di cottura della ditta aggiudicataria del servizio. Inoltre, i componenti delle commissioni possono presentarsi a scuola e, in una stanza separata rispetto agli alunni, assaggiare il pasto del giorno. Dopo questi controlli, devono compilare un resoconto che evidenzi eventuali problemi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini non mangiano più in mensa, la protesta delle famiglie: "Peggiorata la qualità del cibo"

ChietiToday è in caricamento