menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Asl non assume e costringe i medici ospedalieri a turni massacranti: scatta la protesta

La Cisl medici scrive ad Asl e Regione, informando anche il giudice del lavoro, intimando di risolvere entro il mese di giugno

Carenza di organico e turni massacranti per i medici della Asl Lanciano Vasto Chieti che ora, tramite il segretario regionale Cisl Medici Ercole D'Ugo e il segretario aziendale Carlo Alberto Capparuccia, scrivono all'azienda sanitaria e alla Regione, annunciando azioni di protesta se per il mese di giugno la situazione non sarà risolta.

Nel documento si parla di "profondo disagio dei medici ospedalieri, per la oramai cronica carenza di personale medico, non adeguatamente e prontamente subito". 

"Tale condizione - dicono ancora i segretari della Cisl Medici - da tempo costringe i medici a turni di servizio oltremodo gravosi e non rispettosi delle norme di legge che li regolano, sinora pazientemente subiti  solo al fine di  poter garantire la continuità assistenziale ai pazienti ricoverati e non dilatare  ulteriormente le liste di attesa".

Recentemente, la Cisl Medici ha contestato la previsione dell'azienda sanitaria di assumere due nuove figure, direttore della funzione ospedaliera e direttore della funzione territoriale, "con funzioni sovrapponibili al direttore sanitario aziendale. Il tutto - precisano - nel mentre il fondo dedicato alla spesa per il personale medico nel 2017 e’ stato decurtato di  circa ottocentomila euro". 

"Ultimamente assistiamo, nonostante le ripetute rassicurazioni, al continuo procrastinare dell'assunzione di tre cardiologi in sostituzione di colleghi in quiescenza, costringendo in tal modo, idDirettori delle Cardiologie di Vasto-Lanciano- Chieti, già in difficoltà  per la presenza in servizio di numerosi medici esenti da turni notturni e con ulteriori prescrizioni mediche, a programmare turni di lavoro non più tollerabili, ancora di più  in previsione delle ferie da concedere doverosamente nei mesi estivi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento