rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla al Mare

Sfruttamento della prostituzione: sgominata gang della Pineta, arresti anche a Francavilla

La Squadra Mobile di Pescara, coadiuvata dagli agenti di Chieti all'alba ha eseguito sette misure di custodia cautelare in carcere. Quasi tutti residenti a Francavilla gli arrestati

Blitz contro il racket della prostituzione: la Squadra Mobile di Pescara, coadiuvata dagli agenti della Questura di Chieti questa mattina all'alba ha eseguito sette misure di custodia cautelare in carcere.

Gli arrestati sono romeni e italiani, tutti accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, estorsione, lesioni e minacce. Le indagini, durate circa un anno, hanno permesso di stroncare un ampio fenomeno criminale di matrice romena, in atto nella zona sud di Pescara e più in particolare all'interno della Pineta D'Annunziana, per il controllo e la spartizione del territorio destinato all'esercizio della prostituzione.

Violenze e aggressioni spesso finalizzate all'ottenimento del pagamento di una sorta di ''tassa di occupazione'' da parte delle prostitute non assoggettate al controllo del gruppo criminale indagato.  Il capo della 'gang della Pineta, V.V., romeno, detto "Berlusconi" al momento è latitante. Ricercato anche il fratello, residente a Francavilla al Mare come la maggior parte degli arrestati. Tra loro anche una donna che 'dava consigli' alle ragazze su come vestirsi.

Le indagini si sono basate sia sulle dichiarazioni di alcune delle ragazze sfruttate, sia su numerose intercettazioni e servizi di controllo e pedinamento

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfruttamento della prostituzione: sgominata gang della Pineta, arresti anche a Francavilla

ChietiToday è in caricamento