Gissi, il pronto soccorso può restare aperto 24 ore su 24

Il Tar ha concesso la sospensiva della delibera della Asl per la quale il numero di prestazioni annuali non erano sufficienti a giustificare l'apertura h24 del presidio

Gissi

“Il presidio ospedaliero di Gissi deve rimanere aperto 24 ore al giorno e non solo 12”. Dopo il ricorso del Comune, il Tar di Pescara ha concesso la sospensiva della deliberazione del 4 agosto scorso con la quale il direttore della Asl Lanciano-Vasto-Chieti riorganizzava l'attività sanitaria del presidio territoriale di assistenza di Gissi, dimezzando le ore di apertura (dalle 8 alle 20) perché “il numero di prestazioni anuali non era sufficiente a garantire un’apertura h24”.

La vicenda era già finita in tribunale nel 2015, successivamente la Asl aveva di nuovo ridotto le ore di servizio.

Ma per il tribunale amministrativo "la definizione di tale trasformazione organizzativa dovrà tener conto delle effettive esigenze della popolazione, assicurando un presidio adeguato al fine di garantire un servizio pieno e non discriminatorio, che miri in primo luogo alla tutela del bene primario della salute della persona umana; primario in sé, come dato qualitativo e non quantitativo - quindi insensibile a proiezioni statistiche funzionali al rischio sostenibile e non al principio di precauzione desumibile dalla normativa nazionale e sovranazionale - e che quindi prescinde da mere esigenze di bilancio; tenuto conto in particolare, nel caso di specie, della rilevante distanza della più vicina struttura di pronto soccorso e quindi garantendo un adeguato numero di mezzi e personale al presidio del 118 in loco".

Una nuova udienza è fissata per il 27 gennaio 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore investita dall'auto con la figlia minorenne a bordo: la vittima era di Chieti

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

  • Da innamorato a stalker dopo che lei sposa un altro, "Siamo in due a non vivere più": arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento