rotate-mobile
Cronaca

Project financing ospedale, Cgil chiede che il progetto venga reso pubblico

Il sindacato cita una sentenza della Corte dei Conti, in cui “si avverte che il project financing non è adatto per costruzione di nuovi ospedali". Il rischio è di sottrarre risorse pubbliche

Dopo l’ok al progetto di finanza del gruppo Maltauro per la costruzione del nuovo ospedale fra Chieti e Pescara, anche la Cgil Abruzzo chiede trasparenza in merito, dopo che, già qualche mese fa, si era espressa in modo contrario sul primo progetto presentato dalla stessa ditta. 

Ecco perché la Cgil Abruzzo chiede “che il nuovo progetto venga reso pubblico per poter esprimere una valutazione di merito, tenuto conto che nelle regioni dove la tecnica del project financing è stata più utilizzata per la costruzione di nuovi ospedali si è registrato un disastro dei conti pubblici, la realizzazione di opere che sono costate molto più del previsto, la creazione di un sistema che diventa difficilmente controllabile”. 

Il sindacato cita una sentenza della Corte dei Conti, in cui “si avverte che il project financing non è adatto per costruzione di nuovi ospedali. Il rischio che si corre è che tale operazione sottrarrà risorse, per i prossimi decenni, alla spesa pubblica per la salute in un tempo in cui, come ben sappiamo, le risorse a disposizione per la sanità diminuiscono di anno in anno. Ed a pagare le scelte di oggi saranno le generazioni future”. 

Dunque Cgil Abruzzo chiede di conoscere “quali servizi saranno esternalizzati a seguito dell’accordo di finanza di progetto, criticando dunque l’ennesima privatizzazione di un bene pubblico fondamentale come la sanità”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Project financing ospedale, Cgil chiede che il progetto venga reso pubblico

ChietiToday è in caricamento