Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Madonna del Freddo / Via Ettore Ianni

La casa circondariale di "Madonna del Freddo" si prepara alle festività natalizie

Diverse iniziative organizzate in questo periodo per la comunità penitenziaria. Il carcere di Chieti attualmente, a causa dell'alluvione, accoglie anche gli arrestati della provincia di Pescara

La Casa Circondariale di Chieti si prepara al Natale. Sono diverse infatti le iniziative a beneficio dell’intera Comunità penitenziaria di Madonna del Freddo che attualmente, a causa dell’alluvione, accoglie anche gli arrestati della provincia di Pescara.

GLI APPUNTAMENTI

Lunedì 16 dicembre dalle ore 17:00 alle ore 22:00 “Giornata della Solidarietà”: il personale di Polizia Penitenziaria e del comparto Ministeri ospiterà i bambini della Comunità “Vita e Sorriso”. La serata prevede l’offerta di doni ai bambini della Comunità, animazione, buffet e UNO spettacolo offerto dal cabarettista ‘Nduccio’.

Martedì 17 alle ore 16:00 Concerto di Natale in favore dei detenuti tenuto dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Cepagatti.

Giovedì 19 dalle ore 19:00 “In questa notte fantastica…”: Cena di Gala per le detenute e i detenuti, tutti insieme a tavola serviti nella Sala Teatro addobbata a festa con sottofondo musicale. Gli  addobbi natalizi sono stati appositamente concepiti e realizzati nell’ambito di laboratori di sostegno alla genitorialità, mentre le pietanze saranno realizzate in collaborazione con l’Istituto Alberghiero (IPSER) “De Cecco” di Pescara. Un assistente Capo della Polizia Penitenziaria suonerà il sax per tutti.

La mattina del 25 dicembre, come di consueto, alle ore 9 l'arcivescovo Mons. Bruno Forte celebrerà la Santa Messa di Natale.

Partecipano all’organizzazione le associazioni di volontariato Solideando di Pescara e Voci di Dentro di Chieti, i volontari e le scuole.

"L’evento - sottolineano dalla casa circondariale -  è destinato a incrementare il benessere psico-fisico delle detenute e dei detenuti anche in considerazione dell’elevato numero di ristretti che non beneficiano di colloqui e pacchi perché stranieri, poveri o emotivamente lontani dalla famiglia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La casa circondariale di "Madonna del Freddo" si prepara alle festività natalizie

ChietiToday è in caricamento