Cronaca San Martino / Via Montello

Progetto Ch'art, l'opera dei writer teatini al Villaggio Mediterraneo

Da sabato 7 hanno dipinto un muro di cinta in via Montello. Nelle prossime settimane si dedicheranno, con l'autorizzazione del Comune, ad altri spazi nella parte bassa della città

Circa una ventina di writer durante le vacanze pasquali ha contribuito a rifare il trucco al muro di cinta di via Montello, nella zona del Villaggio del Mediterraneo. E' il primo frutto del progetto Ch'art, dal nome dell'associazione di artisti che ha proposto all'amministrazione di decorare spazi grigi della città. Tutti gli iscritti hanno avuto l'autorizzazione del comune a dipingere su alcuni muri della città bassa.

E il risultato, seppure ancora all'inizio, è notevole, se si pensa che prima dell'intervento dei writer, cominciato sabato 7 aprile, il muro fotografato era ricoperto da qualche erbaccia e da dichiarazioni d'amore o scritte dal contenuto offensivo.

Nelle prossime settimane toccherà ad altri muri della zona, nei pressi del nuovo parcheggio gratuito a valle dell'ospedale, e al ponte di Madonna delle Piane. Un modo per migliorare l'estetica della città e per far conoscere il graffitismo, in cui i teatini sono stati tra i precursori. In Italia, infatti, si è iniziato a dipingere sui muri a metà degli anni Ottanta: già sul finire dello stesso decennio a Chieti c'era un gruppo significativo di persone che si dedicavano, seppure di nascosto, a questa forma d'arte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Ch'art, l'opera dei writer teatini al Villaggio Mediterraneo

ChietiToday è in caricamento