menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: Comune di San Salvo

foto: Comune di San Salvo

Profugo sorpreso a chiedere l'elemosina denunciato dalla polizia municipale

E' successo a San Salvo dove la polizia locale ha potenziato i controlli per combattere vagabondaggio e accattonaggio. L'uomo aveva fornito false generalità

A San Salvo un migrante è stato denunciato dalla polizia municipale dopo essere stato sorpreso a chiedere l'elemosina nei pressi di un supermercato.

Gli agenti, che hanno intensificato i controlli per combattere vagabondaggio e accattonaggio, dopo vari accertamenti, resi più difficili dal fatto che il giovane aveva aveva fornito generalità false, sono risaliti alla sua identità. Il mendicante era un profugo con il permesso di soggiorno scaduto e che il prossimo 30 maggio si sarebbe dovuto presentare in Questura per provvedimenti conseguenti.

“Questo ennesimo fermo effettuato – dichiara l’assessore alla Polizia Locale Fabio Raspa – dimostra come sia alto il nostro livello di attenzione, ma soprattutto che i controlli avvengono con regolarità. Non possiamo permettere che i profughi vaghino in città in maniera incontrollata non rispettando l’ordinanza contro l’accattonaggio, ma ancor più si allontanino senza controllo dalle strutture dove sono ospitati per avere certezza della loro permanenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento