In città arrivano altri 50 profughi: li ospita suor Vera

Dopo i 40 stranieri giunti qualche settimana fa, il Villaggio dela Speranza apre le porte ad un nuovo gruppo, la maggior parte ospitati nelle tende per mancanza di posti. La prefettura, intanto, invita i titolari di hotel che volessero aprire le loro strutture a comunicarlo

Non si sono ancora placate le polemiche sull’arrivo dei 40 immigrati ospitati nel villaggio della Speranza, gestita dalle suore figlie dell’amore di Gesù e Maria, di suor Vera D’Agostino. E a poche settimane di distanza in città arrivano altri 50 stranieri, tutti uomini, di varie nazionalità.

Approdati in Sicilia qualche giorno fa a bordo delle “carrette del mare”, gli stranieri sono stati portati prima a Roma, per arrivare ieri (giovedì 10 aprile) a Chieti. Ognuno è stato identificato dagli agenti della questura: potrà chiedere asilo politico o decidere di spostarsi verso un altro paese europeo.

Per il momento i 50 stranieri sono ospiti della struttura di suor Vera. I posti a disposizione non erano sufficienti, così nel vasto terreno del Villaggio della speranza sono state montate tende che possano ospitare gli uomini.

Intanto il ministero dell’Interno ha interessato la prefettura, che sollecita i titolari di alberghi o strutture ricettive della provincia disponibili ad ospitare i profughi a comunicarlo telefonando al numero 0871.3421, chiedendo del dirigente del servizio immigrazione, Luciano Conti, oppure del funzionario di turno. Per l’ospitalità riceveranno 30 euro più Iva al giorno, una cifra suscettibile di aumento in caso di necessità.

“Si confida in una fattiva collaborazione – sollecita la prefettura – da parte di enti, associazioni e operatori del settore turismo, al fine di fronteggiare la situazione di emergenza che si sta delineando in questi giorni”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento