Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Istituti Riuniti S. Giovanni Battista, Di Primio: "Comune non farà da parafulmine ai ritardi altrui"

In conferenza stampa il sindaco sottolinea come il problema delle autorizzazioni sanitarie degli Istituti è legato essenzialmente alle disposizioni previste da una Legge Regionale

Conferenza stampa stamani agli Istituti Riuniti di Assistenza “San Giovanni Battista” per illustrare le attività portate avanti dall’Ipab e le problematiche inerenti l’interpretazione di alcune norme che condizionano l’esercizio sanitario.

“Una vicenda ingarbugliata – ha detto il sindaco Umberto Di Primio chiedendosi come mai, nei decenni addietro, chi doveva controllare queste strutture non l’ha mai fatto. “Non si può pretendere attraverso una legge, che una struttura antica come quella di piazza Garibaldi, seppure adeguatamente ammodernata, assuma caratteristiche infrastrutturali o non realizzabili o in tempi non ragionevoli” ha sottolineato “il problema delle autorizzazioni sanitarie degli Istituti Riuniti è legato essenzialmente alle disposizioni previste dalla Legge Regionale n. 32 del 2007, approvata non avendo minima considerazione di quella che è la realtà abruzzese, con conseguenze nei termini dell’attuazione.

Se l’intento è quindi quello di chiudere gli Istituti Riuniti – ha aggiunto il sindaco - mi si dica dove trasferire i 198 ospiti e i lavoratori, però il Comune non è disposto a fare da parafulmine per i ritardi e le lentezze di altri".

Sottolineando l’importanza della struttura “che da decenni eroga un servizio fondamentale ai cittadini” Di Primio ha quindi auspicato la risoluzione delle problematiche attraverso il dialogo interistituzionale e la collaborazione di tutti. “Il Comune potrà farsi portavoce in – ha concluso -  per la convocazione di un tavolo di lavoro coordinato dalla Prefettura, il cui risultato potrebbe essere un patto istituzionale in cui siano coinvolte tutte le parti interessate”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituti Riuniti S. Giovanni Battista, Di Primio: "Comune non farà da parafulmine ai ritardi altrui"

ChietiToday è in caricamento