menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinghiali di giorno nei centri urbani, Coldiretti chiede "azioni straordinarie”

Il presidente di Coldiretti Chieti torna a chiedere misure urgenti per arginare i danni collegati al problema della fauna selvatica. Due giorni fa a Vasto due esemplari di cinghiali sono stati avvistati nei pressi del terminal

Siamo di fronte all’ennesimo episodio che conferma un allarme diventato emergenza e si aggiunge agli altri casi avvenuti nei giorni scorsi nel pescarese dove persone sono state attaccate da cinghiali in cerca di cibo e di riparo”. Coldiretti Chieti torna a chiedere misure urgenti per arginare i danni e i disagi collegati al problema della fauna selvatica dopo che a Vasto, in pieno giorno, due esemplari di cinghiali sono stati avvistati nei pressi del terminal bus.

 “Da anni – sottolinea Sandro Polidoro, presidente di Coldiretti Chieti  - denunciamo il problema dei danni alle colture e facciamo proposte concrete, ma non si è giunti mai ad una soluzione condivisa. Oggi le cose sono peggiorate e siamo di fronte ad una vera minaccia per l’incolumità pubblica”. Secondo il presidente di Coldiretti Chieti, la situazione è ora precipitata anche a fronte della possibilità, paventata dal direttore della Asl 1 L’Aquila, che la fauna selvatica sia responsabile della trasmissione della tbc agli orsi. “E’ più che mai necessaria – secondo Polidoro - una risoluzione del problema attraverso misure straordinarie consone alle richieste del mondo agricolo, come già evidenziato nel documento consegnato al Prefetto di Chieti e da lui condiviso e consegnato agli enti preposti sia locali che nazionali”.

Due mesi fa una delegazione di agricoltori aveva chiesto al Prefetto De Marinis un sostegno alle istanze più volte avanzate agli enti competenti sul fronte emergenza cinghiali: l’apertura della caccia al cinghiale su tutto il territorio provinciale; l’accelerazione dei pagamenti per i danni provocati dalla fauna selvatica, la promozione di una filiera della carne, con collaborazione di Asl e Comuni; l’approvazione da parte della Provincia del Piano quinquennale di gestione del cinghiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento