menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima campanella per quasi 5mila bambini, il sindaco in visita al Villaggio Celdit

Con lui, c'erano l'assessore Giampietro e il direttore e il presidente dell'azienda speciale multiservizi Chieti Solidale, Angelo Romano e Alfiero Corbo, che hanno regalato a tutti i piccoli di prima elementare un astuccio colorato

Al suono della campanella, questa mattina (lunedì 12 settembre), c’era chi piangeva, chi proprio non voleva staccarsi dalle braccia rassicuranti di mamma e papà, chi era ancora assonnato e non sapeva bene cosa fare in una scuola nuova fra adulti sconosciuti. Questo lo scenario stamani, in tutte le classi prime della città. 

E proprio ai più piccoli hanno portato il loro saluto il sindaco Umberto Di Primio e l’assessore alla Pubblica istruzione Giuseppe Giampietro, che hanno scelto simbolicamente la scuola primarie Villaggio Celdit, di via Campobasso, per augurare buon anno scolastico ai bambini di prima. Con loro, c’erano il direttore e il presidente dell’azienda speciale multiservizi Chieti Solidale, Angelo Romano e Alfiero Corbo, che hanno regalato a tutti i piccoli di prima elementare un astuccio colorato. 

Insieme al dirigente scolastico del Comprensivo 4 Ettore D’Orazio, il sindaco ha chiacchierato con i bambini, rassicurando i più spaventati dalla nuova esperienza, condividendo il tifo calcistico per la Juventus e lasciando la firma sul gesso al braccio di uno dei nuovi piccoli alunni. 

Sono quasi 5mila i bambini che oggi sono tornati in classe, dall’asilo nido alle scuole medie. Ultimi in ordine di tempo saranno gli alunni della scuola di Via Lanciano, che rientreranno giovedì (15 settembre) dopo i lavori di adeguamento sismico nel plesso dello Scalo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento