Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Presidio antifascista: grande solidarietà al giovane aggredito

Sono venuti da tutto l'Abruzzo per stare vicino al ventenne teatino aggredito sabato sera da sei militanti di estrema destra. Un presidio pacifico con interventi aperti a tutti. E Assemblea permanente promette altre iniziative

Grande adesione al presidio antifascista di ieri pomeriggio (26 gennaio) di fronte alla Prefettura. La manifestazione è stata organizzata per mostrare solidarietà al giovane aggredito sabato sera (21 gennaio). Cinque giorni fa il ventenne, membro di Assemblea permanente, è stato picchiato da sei giovani militanti di destra, uno dei quali minorenne. Proprio ieri la Digos ha denunciato gli aggressori, tra i quali c'è un minorenne, per lesioni, minacce, danneggiamento e violenza privata in concorso.

La vittima ha ricevuto sin dall’inizio grande solidarietà. Fino alla manifestazione di oggi, organizzata dai componenti di Assemblea permanente per dimostrare vicinanza al giovane aggredito. E hanno invitato a mobilitarsi chiunque "non sia disposto a subire, si riconosca nei valori della democrazia e dell'antifascistmo". Un presidio pacifico, con un microfono aperto a tutti per diffondere il valore dell’antifascismo. E ai numerosi teatini presenti si sono uniti gruppi di centrosinistra venuti appositamente da Teramo, Lanciano e Vasto.

Anche la sezione teatina di "Se non ora, quando?" ha espresso solidarietà nei confronti del ragazzo picchiato sabato sera. "Come espressione della società civile - scrive in una nota - il movimento è nato per promuovere democraticamente un riconoscimento nella società del valore, delle necessità e della differenza delle donne e pertanto non può che condannare l'uso politico della violenza".

Assemblea permanente annuncia ulteriori iniziative per non far dilagare il fascismo in città e promette: “Non abbasseremo la testa”. 

Presidio antifascista a Chieti 26 gennaio 2012/foto Rapposelli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio antifascista: grande solidarietà al giovane aggredito

ChietiToday è in caricamento