menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna il sesto Carnevale Tradizionale Abruzzese in centro

La manifestazione organizzata dall'associazione Camminando Insieme si svolgerà martedì 17 febbraio: canti, balli e il falò di Re Carnevale. Il professor Stoppa spiega il significato della manifestazione

Torna il sesto Carnevale Tradizionale Abruzzese. La manifestazione organizzata dall’associazione Camminando Insieme si svolgerà nel centro storico di Chieti il prossimo 17 febbraio.

La manifestazione è stata presentata questa mattina dal sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, con la professoressa Anna Vaccarella di “Camminando Insieme”, il professor Francesco Stoppa direttore del CATA dell’Università d’Annunzio, la dirigente dell’Istituto Comprensivo 2 Giovanna Santilli e la professoressa Natascia Surricchio dell’Istituto Scolastico Superiore “U. Pomilio”.

A spiegare significato e origini di questo Carnevale così particolare è stato il professor Stoppa: “Il Carnevale tradizionale abruzzese affonda le sue origini nell’Abruzzo interno, montano- ha spiegato – E’ una grande festa che inaugura un ciclo di propiziazione e consacra, il ritorno della primavera processando e bruciando l’anno vecchio. Il Carnevale abruzzese è una festa pre-cristiana ma così come ci è giunto oggi mostra strabilianti somiglianze con carnevali di paesi lontani o più semplicemente vicini come quelli del nord della Spagna (Paesi Baschi). È una festa di grande complessità, di grande valore storico, una eredità ingiustamente sminuita a favore di modelli carnevaleschi consumistici, privi di contenuto. A noi sta il compito di salvaguardare questa tradizione che rientra di diritto nel nostro grande patrimonio immateriale”.

L’importanza della partecipazione degli studenti e delle scuole è stata rimarcata anche dalla dirigente Santilli del 2° Comprensivo e dalla docente Surricchio dell’Istituto Pomilio, istituti che contribuiscono alla realizzazione degli abiti tradizionali e dei copricapo del Carnevale tradizionale abruzzese.
 
Alla manifestazione partecipano anche le associazioni “Camminando insieme”, “Lu Ramajette”, “Vacri senza porte”, “Fontevecchia” e il Gruppo Esperia di Tocco da Casauria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento