Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Poste Italiane assume operatori allo sportello, ma è una goccia nell'oceano

Per Giannattasio (Slp Cisl), "sono un segnale di speranza", ma c'è ancora da fare per risolvere i disagi di lavoratori e clienti

Finalmente arriva l'assunzione di nuovo personale in servizio nelle filiali abruzzesi di Poste Italiane. Un anno fa, la Cisl lamentava la cronica carenza di operatori, che determinava notevoli disagi per i cittadini.

Ma oggi, esulta il segretario interregionale Abruzzo e Molise della Slp Cisl, Antonio Giannattasio, 

grazie alla nostra costante pressione, dal 1° luglio anche in Abruzzo avremo l'immissione di nuovo personale.

Infatti, dopo diversi lustri, l'azienda proceder a 15 assunzioni di Osp part time a tempo indeterminato; a 10 assunzioni con apprendistato di specialisti commerciali; a 21 trasformazioni da part time a full time e 7 passaggi da portalettere a Osp. Infine, è previsto il trasferimento in Abruzzo di almeno 10 lavoratori (5 Osp) provenienti da altre sedi d'Italia.

Nel dettaglio, alla provincia di Chieti spetteranno 5 operatori di sportello assunti a tempo indeterminato e due passaggi da portalettere a operatori di sportello. 

Una minuscola boccata di ossigeno, che però non basta. Prosegue Giannattasio:

Chiaramente, questi numeri sono solo una goccia nell'oceano delle carenze di personale, acuite dall'aumento esponenziale degli esodi (per quota 100), ma, in questa difficile congiuntura, sono un importante segnale di speranza: Poste Italiane, la maggiore azienda in Abruzzo, non licenzia, non ricorre agli ammortizzatori sociali, ma assume e non solo a tempo determinato. 

Sono numeri, come detto, che soprattutto nel periodo estivo, non risolvono i disagi di lavoratori e clienti, ma che ci inducono a continuare la nostra pressione nei confronti dell'azienda, al fine di far crescere gli interventi delle politiche attive previste per l'Abruzzo per il secondo semestre del 2019.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane assume operatori allo sportello, ma è una goccia nell'oceano

ChietiToday è in caricamento