menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polizia penitenziaria in stato di agitazione a Vasto

Sindacati contro il dirigente reggente annunciano il ritiro delle delegazioni trattanti

Stato di agitazione da ieri (mercoledì 28 dicembre) del personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Lavoro di Vasto. Ad annunciarlo i sindacati SAPPE, OSAPP, FNS CISL e CNPP denunciando la totale indifferenza con cui l'attuale dirigenza gestisce le relazioni sindacali motivo per cui, in segno di protesta, hanno ritirato le proprie delegazioni trattanti.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso sarebbe la mancata comunicazione, nei tempi previsti (entro il 30/11/2016) dell’organizzazione del lavoro temporanea da attuare per le festività natalizie. “la direzione ha trasmesso un semplice elenco laddove veniva indicato in modo superficiale la festività che ogni poliziotto Penitenziario avrebbe dovuto far libero dal servizio, ma il personale ha dovuto aspettare solo qualche giorno prima di sapere il turno di servizio da svolgere e come sarebbe dovuto essere svolto. In tal modo emerge chiara anche la volontà del funzionario responsabile dell’ufficio servizi, di ritardare l’inoltro della informativa dovuta”.

I sindacati ora chiedono un intervento degli organi (Provveditore Regionale o Dipartimento dell'amministrazione Penitenziaria) che ristabilisca il riconoscimento e il rispetto del ruolo degli stessi e dei diritti del personale aderente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento