Cronaca Colle dell'Ara

Savina festeggia a Chieti i 165 anni della Polizia: "L'isola felice non c'è ma esiste la prevenzione"

Il vice capo della Polizia di Stato ospite alla d'Annunzio dove si è svolta la cerimonia. Consegnati i riconoscimenti al personale. Alla caserma Spinucci inaugurato il cippo commemorativo

“La polizia di Stato è forte e gentile come gli abruzzesi: siamo forza ma anche gentilezza per proteggere chi ha bisogno, siamo al servizio dei cittadini con orgoglio e passione". Lo ha detto il vicedirettore generale della Polizia, il teatino Luigi Savina, ospite alla festa per il 165° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

La cerimonia questa mattina all'auditorium del Rettorato dell’Università d’Annunzio alla presenza delle massime autorità della Provincia, dei familiari delle vittime del dovere, presidenti delle Sezioni dell’A.N.P.S. di Chieti e Vasto, rappresentanze del personale degli Uffici della Questura di Chieti, dei commissariati di Lanciano e Vasto, della Polizia Stradale, Postale, Ferroviaria, Giudiziaria e dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

Dell'Abruzzo Savina non ha parlato come di un'isola felice: "Come ogni regione - ha detto Savina - va seguita con attenzione, viene seguitao in maniera attentissima dal Ministero dell'Interno, da questori e prefetti, da colleghi delle altre forze dell'ordine. No, nn è un'isola felice, però si vive bene, si può vivere bene, certo bisogna lavorare. E' come la casa: bisogna pulirla con attenzione ogni giorno per averla splendente".

LE ATTIVITA’ Dopo la lettura dei messaggi delle massime autorità nazionali, il questore di Chieti Raffaele Palumbo si è soffermato sulla situazione relativa all’ordine e la sicurezza pubblica in provincia, evidenziando l’intensa attività svolta dalla Polizia..

Novantasette gli arresti effettuati nel periodo compreso tra il 1° maggio 2016 e il 30 marzo 2017 e 418 le persone denunciate; 24 i Daspo e 72 i soggetti rimpatriati dal territorio con foglio di via obbligatorio. In questi mesi la Polizia Stradale è intervenuta in 1516 casi, contestando 6,574 infrazioni al codice della strada, in questo contesto sono state 58 le denunce per guida in stato di ebbrezza e 13 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. I servizi di ordine pubblico in occasione di pubbliche manifestazioni sono stati  3.383, quattro i  provvedimenti chiusura di esercizi (articolo 100 Tulps), 4.189 i permessi di soggiorno rilasciati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savina festeggia a Chieti i 165 anni della Polizia: "L'isola felice non c'è ma esiste la prevenzione"

ChietiToday è in caricamento