menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Febo: “A Chieti il record delle scuole chiuse per neve”

Un rischio che secondo il consigliere di opposizione si sarebbe potuto evitare se si fosse distribuito bene il sale nelle strade

 “Di eccezionale in queste giornate di rigido freddo invernale e di nevicate di poco sopra la media c’è solo la chiusura inoltrata e  immotivata delle scuole cittadine”. Il consigliere di opposizione Luigi Febo polemizza contro la decisione del sindaco di sospendere le lezioni per l’intera settimana.

Un rischio che, secondo lo stesso, si sarebbe potuto evitare se si fosse distribuito bene il sale nelle strade, soprattutto quelle di accesso alle scuole. “Questo avrebbe dovuto essere previsto e attuato dal Piano Neve – tuona - A differenza degli studenti di  Roccaraso, Rivisondoli e Pescocostanzo, dove tutti concordano che si è raggiunto il record mondiale di precipitazioni nevose, i nostri sono rimasti a casa. Capisco la chiusura delle scuole nelle cittadine costiere della nostra provincia dove davvero la neve può essere considerata un evento eccezionale e quindi prendere impreparate le amministrazioni. A Chieti, al contrario, la neve non è una cosa rara. Anzi. Ne possiamo parlare di un evento imprevedibile.

Ma, il sindaco Di Primio ha deciso che con la temperatura risalita oltre i 10 gradi, il ghiaccio sciolto e i termosifoni accesi nelle scuole, è meglio chiudere in bellezza la settimana di vacanza per un ipotetico rischio ghiaccio”.

Cosa succederà se lunedì dovesse nevicare di nuovo?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento