rotate-mobile
Cronaca Pizzoferrato

Pizzoferrato: sequestrato impianto energetico, indagato l'ex sindaco

Ipotesi di reato in materia ambientale ed edilizia per l'ex sindaco Nicola Tarantini, un dipendente comunale e cinque addetti della società che ha realizzato l'impianto

Il Gip del Tribunale di Lanciano, su richiesta del procuratore Francesco Menditto ha disposto il sequestro, con distacco degli impianti, di un sistema fotovoltaico di 2 MW a Pizzoferrato, in località Piana del Mulino,

Secondo quanto emerso dagli accertamenti, per aggirare le normative di autorizzazione l'impianto risultava sdoppiato in due da 1 MW l'uno. Il procuratore ha inviato gli atti alla Corte dei Conti, al ministero dell'Ambiente e alla Regione Abruzzo. L'impianto fotovoltaico era stato realizzato sull'area sportiva di Pizzoferrato costata 400 mila euro - che sarebbe poi stata smantellata - con finanziamento di Regione Abruzzo, Comunità Montana e amministrazione comunale locale.

Ipotesi di reato in materia ambientale ed edilizia per l'ex sindaco Nicola Tarantini, un dipendente comunale e cinque addetti della società che ha realizzato l'impianto.

Le indagini sono state condotte dal Corpo Forestale e dalla compagnia Carabinieri di Lanciano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzoferrato: sequestrato impianto energetico, indagato l'ex sindaco

ChietiToday è in caricamento