menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La piscina comunale resta a Teate Servizi, l'ex gestore ritira il ricorso

Teate Splashing, che ancora gestisce l'attività agonistica allo stadio del nuoto di via Maestri sul lavoro, ha ritirato il ricorso contro il provvedimento di rescissione del contratto

Si sarebbe dovuta tenere questa mattina (venerdì 11 marzo) l'udienza al Tar per decidere se accogliere la richiesta di sospensiva di Teate Splashing, ex gestore della piscina comunale di Chieti, che a fine gennaio aveva presentato un ricorso ai giudici amministrativi sostenendo che fosse illegittima la delibera di affidamento a Teate Servizi, con la conseguente rescissione del contratto. 

E invece la società sportiva, che ancora gestisce l'attività agonistica allo stadio del nuoto di via Maestri del lavoro, ha ritirato il ricorso, consentendo di fatto a Teate Servizi di proseguire senza intoppi la gestione iniziata il 4 dicembre scorso. 

A questo punto, la società a capitale pubblico darà il via ad una serie di lavori di manutenzione già individuati come improcrastinabili e si occuperà di disegnare il programma delle attività estive. Intanto il numero degli iscritti, da dicembre a oggi, è cresciuto fino a superare il migliaio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento