menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piscina Chieti, i lavoratori accettano l'accordo: in settimana arrivano gli stipendi

Firmato l'accordo per far arrivare subito tre mensilità arretrate agli istruttori. Serraiocco (Sportlife): "Situazione creata da Teateservizi"

Domani la situazione della piscina di Chieti potrebbe sbloccarsi. Nella serata di ieri, infatti, è stato ratificato anche dai lavoratori l'accordo che prevede il pagamento delle mensilità di gennaio, febbraio e marzo agli istruttori. E' andato a buon fine quindi l'incontro tra  il consigliere comunale Marco Russo in veste , per l'occasione, di segretario provinciale della Fesica Confsal (Federazione Sindacati Industria Commercio e Artigianato) che ha comunicato ai lavoratori la sua proposta di accordo, poi firmata, dall’amministratore unico di Teateservizi, Carlo Festa e dal presidente della Sportlife, Vincenzo Serraiocco: in sintesi, nell'intesa, i tre mesi non ancora erogati, per accelerare i tempi, transiteranno direttamente dal conto corrente della Teateservizi su quello dei lavoratori. Per il futuro poi si vedrà. L'obiettivo ora è riuscire ad arrivare almeno fino a giugno.

Dopo l'incontro il presidente della Sportlife, Vincenzo Serraiocco ci ha tenuto a sottolinere, attraverso una nota, che è "la Teateservizi a non aver pagato la Sportlife e dunque il sottoscritto, come da accordi. La verità, carte alla mano, che sono pronto a mostrare in qualsiasi momento, e che l'ultima fattura pagata dalla Teate Servizi e dal Comune alla Sport Life risale alla fine del 2018. È ben che si sappia che nel 2018 ho anticipato, come amministratore della Sport Life sette mesi di stipendi ai dipendenti perché la Teateservizi non pagava. Ho dato la mia ampia disponibilità - conclude Serraiocco - affinché vengano pagati dalla Teateservizi prima i dipendenti".

Intanto la segreteria della piscina, gestita da Teateservizi, è presa letteralmente d’assalto. Centinaia di telefonate ma anche tante persone che si recano personalmente nella struttura per chiedere informazioni o protestare. "Le lezioni verranno recuperate – fanno sapere dalla segreteria – è chiaro che più il tempo passa e più i problemi si accumulano. Speriamo si possa risolvere nel giro di qualche giorno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento