Cronaca

Dopo il caos nella gestione delle piscine, la Federazione nuoto ha sospeso la Sportlife

La società dell'amministratore Serraiocco si è vista interrompere l'affiliazione. Annullati gli impegni sportivi degli atleti

Dopo i problemi alle piscine di Chieti, Lanciano, Francavilla al Mare e Pescara, la società sportiva Sportlife, dell'amministratore Vincenzo Serraiocco è stata sospesa dalla Fin (Federazione Italiana Nuoto).

La società pescarese si è vista notificare il dispositivo del provvedimento cautelare di sospensione dell'affiliazione dopo l'approvazione della Fin Nazionale, con delibera n. 22 del 9 maggio scorso, sulla base, delle risultanze informative prodotte dai Comitati regionali di Abruzzo e Marche, competenti territorialmente per le attività agonistiche federali delle squadre, come si legge nel documento ufficiale.

La Fin ha comunicato alla Sportlife la sospensione dell'affiliazione, dunque delle attività sportive federali per la Ssd Sportlife e ha richiesto alla società, una serie di documenti e adempimenti entro il 17 maggio. Nel documento della Fin Nazionale si parla del rinvio al 20 maggio della valutazione dei provvedimenti definitivi. Le attività sportive che avrebbero dovuto svolgere domani gli atleti del settore Propaganda della Sportlife sono state annullate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il caos nella gestione delle piscine, la Federazione nuoto ha sospeso la Sportlife

ChietiToday è in caricamento