Cronaca

Piscina, corsi ancora bloccati ma forse arrivano gli stipendi

Questa mattina l'incontro tra il consigliere comunale Marco Russo (Udc) e gli istruttori della piscina di Chieti scalo. "Trovato accordo Teateservizi-Sportlife. Attendiamo l'ok dei lavoratori"

Corsi ancora fermi nella piscina comunale di Chieti. Gli istruttori non ricevono gli stipendi da quattro mesi e al momento non hanno notizie su quando verranno pagati. Questa mattina, però, si è svolto l'incontro tra gli istruttori della Sportlife, a cui la Teateservizi ha affidato la gestione tecnica e il consigliere comunale Marco Russo che ha comunicato ai lavoratori la sua proposta di accordo già accolta da Teateservizi e dal presidente della Sportlife, Vincenzo Serraiocco: in sintesi, nell'accordo, i quattro mesi non ancora erogati verranno pagati direttamente dalla Teateservizi che andrebbe a bypassare la Sportlife. Per il futuro si vedrà, l'obiettivo ora è riuscire ad arrivare fino a giugno.

Intanto la segreteria della piscina, gestita da Teateservizi, è presa letteralmente d’assalto. Centinaia di telefonate ma anche tante persone che si recano personalmente nella struttura per chiedere informazioni o protestare. “Le lezioni verranno recuperate – fanno sapere dalla segreteria – è chiaro che più il tempo passa e più i problemi possono sorgere perché si accumulano. Speriamo si possa risolvere nel giro di qualche giorno”. Il clima è triste. Le vasche della piscina sono occupate solo da persone che accedono per il nuoto libero  e dagli agonisti che tra l'altro provengono per la maggior pare dalle Naiadi di Pescara (altra piscina chiusa). 

"Nel pomeriggio attendiamo la risposta alla proposta da parte dei lavoratori - spiega il consigliere comunale -  che a quel punto delegheranno la Fesica Confsal (Federazione Sindacati Industria Commercio e Artigianato) per l'accordo che prevede il pagamento degli stipendi arretrati. Per i mesi successivi si tornerà alla procedura standard. Questo è un modo per velocizzare la riapertura. Se tutto andrà a buon fine già domani la situazione dovrebbe sbloccarsi. "Ringrazio Vincenzo Serraiocco per aver accettato  e per i soldi anticipati in passato nonostante i ritardi di Teateservizi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina, corsi ancora bloccati ma forse arrivano gli stipendi

ChietiToday è in caricamento