Scarafaggi e piccioni infestano il quartiere Borgo a Lanciano, il Comune convoca la Asl

Una ditta specializzata incaricata da Ecolan ha già effettuato una bonifica all'esterno di una palazzina privata in stato di abbandono. E ora si cercano i proprietari

Immagine di repertorio

Un palazzo privato, lasciato in condizioni di abbandono, è diventato rifugio di piccioni e scarafaggi, tanto da creare diversi problemi anche agli edifici adiacenti. Accade nel centro storico di Lanciano, in via Fieramosca, nel quartiere Borgo, dove viste le pessime condizioni dell'immobile, qualche giorno fa è dovuto intervenire il settore Urbanistica e Ambiente del Comune, diponendo un intervento di bonifica realizzato da una ditta specializzata incaricata da Ecolan. 

Gli uffici stanno predisponendo una comunicazione ufficiale da recapitare ai proprietari dell'immobile da cui si è con ogni probabilità sviluppato il fenomeno, essendo l'abitazione disabitata e in stato di semi abbandono da diversi anni. I proprietari, una volta rintracciati formalmente, verranno raggiunti da un'ordinanza sindacale contingibile ed urgente che dispone l'immediata bonifica e sanificazione degli ambienti, sia interni che esterni. 

Intanto per la giornata di oggi è in programma un sopralluogo convocato dal settore Ambiente e Urbanistica del Comune di Lanciano con il Servizio epidemiologia igiene e sanità pubblica (Siesp) e il Servizio Veterinario della Asl 2 Lanciano Vasto Chieti, per la valutazione di eventuali rischi per la salute pubblica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Seguiamo con grande attenzione l'evolversi del fenomeno - spiega l'assessore all'Ambiente Davide Caporale - ci siamo attivati lunedì nell'immediatezza delle segnalazioni dei cittadini comprensibilmente preoccupati: essendo un immobile privato bisogna attivare tutta una serie di procedure per intervenire e risolvere la questione definitivamente. Ai proprietari degli immobili disabitati del centro storico raccomandiamo la verifica periodica dello stato delle abitazioni, per evitare situazioni del genere indecorose e pericolose per la salute di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Proprietà e benefici delle fave, da mangiare rigorosamente con “pane onde”

Torna su
ChietiToday è in caricamento