rotate-mobile
Cronaca Lanciano

Picchiò la madre anziana, condannato a 2 anni di reclusione

Un uomo di 51 anni di Lanciano ha patteggiato la pena. Al giudice ha raccontato di essere molto stanco di accudire la donna

Ha patteggiato una pena di 2 anni di reclusione per lesioni aggravate ai danni dell'anziana madre che lui, un 51enne di Lanciano, aveva picchiato, causandole lesioni guaribili in sette giorni. Il patteggiamento riguarda anche l’accusa di violazione del domicilio dell’anziana donna.

L’uomo, all’epoca dei fatti, era stato arrestato dai carabinieri e condotto in carcere. Oggi, davanti al giudice Andrea Belli, si è difeso negando di avere malmenato la madre anziana e sostenendo di avere voluto solo provato a convincerla a coricarsi a letto. L’imputato ha però confessato la sua enorme stanchezza psicologica, nell’essere costretto a prendersi cura della donna, che soffre di patologia psichiatrica. 

Per quanto riguarda il reato di violazione di domicilio, l’uomo ha invece spiegato di avere forzato la porta di ingresso dell’abitazione della madre non avendo avuto da lei alcuna risposta e temendo che si fosse chiusa dentro. L’imputato ha ottenuto la sospensione della pena, tornando quindi in libertà al termine del processo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiò la madre anziana, condannato a 2 anni di reclusione

ChietiToday è in caricamento