Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

Responsabile di gravi maltrattamenti nei confronti dell’ex moglie, avvenuti sistematicamente in presenza del figlio minore. Un uomo di 34 anni è finito in carcere a Vasto

Quando la pattuglia della Squadra Volante è arrivata sul posto si è trovata davanti un bambino che vagava impaurito e in lacrime. Agli agenti del commissariato di Vasto ha riferito che il padre stava picchiando la sua mamma in un parcheggio adiacente. Sua la telefonata al 113 poco prima, per segnalare una violenta lite in via Ragusa, a Vasto Marina. 

L’uomo si trovava nei pressi del parcheggio della vecchia stazione, mentre strattonava con forza la ex moglie provocandole escoriazioni su fronte e su braccia.

Alla vista della polizia si è alterato ulteriormente e, con fare minaccioso, urlava che stava solo discutendo con sua moglie.

Nel frattempo anche la sorella della vittima, terrorizzata, aveva chiamato polizia riferendo che, poco tempo prima, l’ex cognato aveva prima minacciato per telefono la giovane donna, intimandole di tornare a casa e poi si era recato presso la propria abitazione e, dopo aver distrutto i telefoni cellulari di lei e del bambino, l’aveva afferrata per i capelli e picchiata con calci e pugni trascinandola fuori.
Dagli accertamenti è emerso che A.M., 34 anni, tunisino,  residente a San Salvo, aveva numerosi pregiudizi penali per i medesimi reati e che non aveva più la potestà sul minore.

Una storia di violenze quotidiane nei confronti della giovane ex moglie, davanti al figlio minore. In alcune occasioni l’aveva legata nel letto e le aveva procurato delle bruciature sul viso e nelle parti intime. Spesso, dopo aver assunto alcolici o stupefacenti, aveva costretto la donna ad avere rapporti sessuali o, senza motivo, l’aveva cacciata di casa e costretta a passare la notte fuori dall’abitazione. Tanti maltrattamenti e minacce subiti senza che la donna avesse il coraggio di denunciare o di farsi medicare al pronto soccorso per paura di ritorsioni e temendo per la propria incolumità e per quella dei familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo quanto accaduto, finalmente la giovane mamma ha sporto denuncia contro l’ex marito. L’uomo è stato tratto in arresto  per maltrattamenti in famiglia aggravati, violenza sessuale, lesioni personali e danneggiamento. Al termine dell’udienza di convalida, all’uomo è stata applicata la custodia cautelare in carcere presso la casa circondariale di Vasto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro nuovi corsi di laurea all’università “d’Annunzio”

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Incidente al Foro a Francavilla: tre vetture coinvolte, due feriti

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Applausi per Salvini, che scherza: "Ma qui si elegge il presidente della Repubblica?". Polemiche per gli assembramenti

  • Coronavirus: dopo i casi dei migranti di Gissi salgono a 19 i positivi in Abruzzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento