Cronaca Castel Frentano

Ubriaco, pestò la moglie davanti alla figlia: condannato a cinque anni

L'episodio a Castel Frentano: le gride della donna richiamarono i carabinieri che tentarono di entrare in casa sfodnando la porta. Come emerse dalle indagini, non fu l'unico episodio di violenza subito

E' stato condannato a cinque anni di reclusione dal tribunale collegiale di Lanciano C.A., 49enne originario del Belgio, per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. I fatti, più di uno, risalgono all'estate del 2012 quando l'uomo, ubriaco, picchiò selvaggiamente la moglie davanti alla figlia di 10 anni mentre erano in vacanza dai nonni a Castel Frentano.

Le grida della donna, alle 4 del mattino, richiamarono l'attenzione del comandante della stazione carabinieri che accorse e tentò di sfondare la porta, mentre la donna gridava. Fu la stessa, poi, ad aprire la porta col viso insanguinato e la bocca spaccata per le botte. Le indagini dei carabinieri hanno accertato che quello non fu l'unico episodio di violenza subito.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, pestò la moglie davanti alla figlia: condannato a cinque anni

ChietiToday è in caricamento