Picchia la mamma che non vuole dargli i soldi, 25enne in manette

Il giovane, di Pollutri, aveva trasformato la vita dei genitori in un incubo, arrivando a colpire la madre al capo con il calcio di una pistola

Aveva fatto diventare la vita dei suoi genitori un incubo quotidiano, fatto di minacce, violenza e continua richiesta di soldi. Per questo un giovane di 25 anni di Pollutri è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, tentata estorsione e porto di arma clandestina.

Il giovane finito in manette si è rivolto ai genitori chiedendo con insistenza denaro per pagare debiti relativi all'acquisto di droga. Quando si sono rifiutati, ha iniziato a picchiare selvaggiamente la madre, arrivando a colpirla alla testa con il calcio di una pistola semiautomatica. La pattuglia della volante del commissariato di Vasto è intervenuta in tempo per disarmare l'aggressore e arrestarlo. 

La donna è stata poi medicata in ospedale, dove i medici le hanno riscontrato lesioni guaribili in 30 giorni. La pistola usata dal figlio, una calibro 7.65 con matricola abrasa, è risultata detenuta illegalmente ed è stata sequestrata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • La nonnina dei record se n'è andata: muore a 105 anni Angela Di Sciascio

Torna su
ChietiToday è in caricamento