menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce l'ex moglie con l'ascia e la prende a pugni: 46enne ai domiciliari

E' successo in una abitazione ad Ortona: la donna si è difesa e ha chiamato i carabinieri. L'uomo, domiciliato a Chieti, è stato arrestato. Entrambi sono finiti al pronto soccorso

Entra in casa della ex moglie armato di un’ascia  e l’aggredisce. La donna si difende e lo mette in fuga, i carabinieri lo rintracciano e lo arrestano. E’ successo la scorsa notte in un’abitazione di Ortona.

L’arrestato è un 46enne domiciliato a Chieti, nei cui confronti il Gip aveva disposto l’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dall’ex coniuge.

Invece l’uomo, armato di un’ascia, ha dapprima minacciato di morte la ex moglie 47enne, poi l’ha presa a calci e pugni procurandole contusioni allo stomaco e alle ginocchia. La donna ha reagito, ferendo alla tempia l’aggressore e mettendolo in fuga. Poi ha avvertito i carabinieri.

Gli ex coniugi sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Ortona e medicati: la prognosi è di 3 giorni per lei e 7 giorni per lui. L’uomo ora è agli arresti domiciliari: dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minaccia aggravata e violazione di domicilio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento