Piazzale Marconi, tagliato il pino: tante segnalazioni al Wwf

L'associazione denuncia scarsa attenzione per il patrimonio verde cittadino: "il Comune ci ha detto che forse le radici erano state forse danneggiate dai lavori di ristrutturazione della piazza"

le operazioni di taglio questa mattina in piazzale Marconi

Tagliato a Chieti scalo il maestoso pino ormai secco in piazzale Marconi. Non sono passate inosservate questa mattina le operazioni e tante sono state le segnalazioni al Wwf che si è subito messo in contatto con gli uffici tecnici del Comune. 

"Ci hanno spiegato che la conifera in questione era secca, forse perché i lavori di rifacimento della piazza ne avevano danneggiato le radici" riferisce Nicoletta Di Francesco, presidente del Wwf Chieti-Pescara .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di procedere al taglio il Comune avrebbe interessato anche la Regione ma il responso finale è stato comunque nefasto e le motoseghe sono tornate in azione. "Al di là di qualsiasi altra considerazione quello che è accaduto dimostra una sostanziale incuria nei confronti del patrimonio verde cittadino, ancor più grave se si confermasse l’ipotesi di un danno fatto durante lavori progettati, si presume, per migliorare la città e non certo per contribuire a ridurla a uno sterile ammasso di cemento. Se la situazione è questa – prosegue Nicoletta Di Francesco – e l’albero è stato tagliato come conseguenza di lavori che risalgono ormai a diversi lustri or sono, ci chiediamo se sia necessario preoccuparsi anche per il futuro della villa comunale, dove a suo tempo denunciammo scarsa attenzione per le radici durante i lavori per il rifacimento della strada che attraversa quel giardino pubblico: dobbiamo aspettarci anche lì fra qualche anno alberi secchi e motoseghe inevitabilmente in azione?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro nuovi corsi di laurea all’università “d’Annunzio”

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Applausi per Salvini, che scherza: "Ma qui si elegge il presidente della Repubblica?". Polemiche per gli assembramenti

  • Tre dipendenti sono positivi al Coronavirus, locale di Fossacesia Marina chiuso per la sanificazione

  • Ladri in gioielleria a Megalò, scatta l'allarme e perdono parte dei preziosi lungo i corridoi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento