rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza San Giustino

Piazza San Giustino, striscione contro l'area metropolitana

La scritta, affissa dal gruppo ultras '89', recita: "Per conquistare voti vi dichiarate teatini, ma di Pescara fate i burattini! Vergognatevi! No all'area metropolitana!"

"Per conquistare voti vi dichiarate teatini, ma di Pescara fate i burattini! Vergognatevi! No all'area metropolitana!". A poche ore dalla chiusura della campagna elettorale, non si può non notare lo striscione affisso, in piazza San Giustino, sul palazzo del vecchio Comune di Chieti e firmato "89", cioè il gruppo ultras della curva Volpi.

Facile cogliere un riferimento polemico al candidato sindaco del centrosinistra Luigi Febo, già assessore nella precedente giunta Ricci, finito in questi giorni nell'occhio del ciclone per un suo fantomatico "flirt" con Pescara, manifestato sia tramite social network (gli sono stati contestati presunti "like" su pagine filopescaresi, da lui prontamente smentiti) sia attraverso frequentazioni politiche (leggi il governatore Luciano D'Alfonso) che non sembrano piacere ai teatini più "integralisti".

E proprio D'Alfonso stasera sarà in piazza Vico, insieme al presidente piemontese Sergio Chiamparino, per partecipare al comizio finale di Febo prima che scatti il silenzio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza San Giustino, striscione contro l'area metropolitana

ChietiToday è in caricamento