Fontana del maggio, piante e area relax: in un anno e mezzo il restyling di piazza San Giustino

Aggiudicato l'appalto per i lavori di riqualificazione architettonica della piazza a una ditta campana, Di Primio: “Finalmente Chieti avrà la sua piazza salotto"

È stato aggiudicato questa mattina, con i criteri del prezzo più basso, l’appalto dei lavori riguardante la riqualificazione straordinaria di piazza San Giustino. A renderlo noto è il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio.  

La realizzazione dei lavori, per un importo pari a 1.572.945,00 euro è stata affidata all’impresa Costruzioni Giulisa Srl di Afragola (Na) che ha offerto un ribasso del 28,135%. Al bando di gara hanno partecipato 138 ditte

L’ intervento di riqualificazione architettonica vedrà la consegna del cantiere nelle prossime settimane e 555 giorni di tempo per la conclusione delle opere. 

I lavori di riqualificazione: come sarà piazza San Giustino 

Gli interventi rientrano nel progetto più ampio denominato ‘Riqualific@teate’ che oltre alla riqualificazione della piazza del centro cittadino prevede il raddoppio del parcheggio del Terminal Bus, lo smantellamento e la ricostruzione della nuova Scala Mobile, il potenziamento dei posti auto nella caserma Berardi e la costruzione di una palestra didattica e di un orto botanico nell’area della ex scuola Vicentini, finanziato dal Programma Ministeriale Straordinario di Intervento per la Riqualificazione Urbana e la Sicurezza delle Periferie per un valore di 11.172.890 euro. 

L’intervento progettuale si svilupperà, anche attraverso soluzioni eco-compatibili, in particolare attraverso l’inserimento di apposite piantumazioni e il superamento delle barriere architettoniche.

Al centro della nuova piazza e orientato parallelamente al campanile vi sarà uno luminoso pavimentato in pietra naturale chiara e la collocazione di una serie di luci led. Ci sarà anche la “fontana del maggio”: la linea d’acqua che unirà il ruscello tra le scalinate delle Cattedrale con i getti d’acqua a raso nei pressi dell’isola naturale alberata, che saranno rifiniti con pietra naturale variamente lavorata. Le panche saranno con seduta in legno e i lampioni, previsti lungo il margine sud del sagrato, saranno a forma cilindrica in lamiera di acciaio.

“Finalmente Chieti avrà la sua piazza salotto: un luogo dove ci si potrà ritrovare, un luogo simbolo della città perché in essa insistono le istituzioni più importanti - la cattedrale, la sede del Comune e il Tribunale - e porta verso il centro storico e corso Marrucino - commenta il sindaco Di Primio -.Una piazza che non ha mai avuto una vocazione se non quella di parcheggio”. 

“La riqualificazione di piazza San Giustino – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice - rappresenta uno dei capitoli fondamentali dell’amministrazione comunale di restituzione alla vivibilità sostenibile di aree notevoli della città (oggi occupate interamente dall’infrastruttura per la mobilità. L’obiettivo è riscattare l’attuale condizione di marginalità della piazza rendendola parte identitaria della città, favorendo lo svolgimento di eventi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

  • Cos’è il saturimetro e perché averne in casa uno in questo periodo di emergenza sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento