rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Lanciano

Piano neve a Lanciano, Pupillo: "Tutto ha funzionato perfettamente"

In città hanno lavorato 25 mezzi spazzaneve e spargisale diretti dal COC, le scuole sono state riaperte dopo quattro giorni. Il Comune verrà risarcito con 117.417,99 euro

Dopo  sette  giorni di neve e gelo anche a Lanciano la fase critica di questa prima eccezionale ondata di maltempo sembra essere alle spalle. Il sindaco Mario Pupillo traccia un primo bilancio: “Da una prima analisi, si può ragionevolmente affermare che il Piano Neve redatto dall'ufficio Settore Lavori Pubblici di Lanciano ha funzionato: non si sono registrati particolari problemi di viabilità, salvo pochi casi in un paio di contrade e vie secondarie – ammette - le poche, fisiologiche, criticità sono state dovute alla straordinarietà della portata dell'evento meteorologico e alla impossibilità di poter contemporaneamente intervenire sui 380 km di strade comunali. Il crono-programma degli interventi ha determinato un elenco di priorità che ha potuto ritardare gli interventi in alcune zone. Il pericolo negli ultimi giorni è stato rappresentato soprattutto dalle gelate notturne, che abbiamo fronteggiato con oltre 1000 quintali di sale sparso dai mezzi lungo le strade di Lanciano”. 

In città hanno lavorato 25 mezzi delle 18 ditte incaricate del servizio spazzaneve e spargisale, diretti dal Centro Operativo Comunale. Sono stati effettuati diversi interventi con la Protezione Civile, sia di tipo sociale che di tipo assistenziale. Grazie ai volontari, ai lavoratori alla guida dei mezzi e agli spalatori della Ecolan le attività didattiche nelle scuole sono potute riprendere venerdì 12 gennaio, dopo quattro giorni di sospensione.

Per quanto riguarda le risorse economiche da impegnare per far fronte ai costi diretti e indiretti causati dalle nevicate e dalle gelate, Pupillo lancia un appello alla Regione Abruzzo e al presidente Luciano D'Alfonso “affinché accolgano e promuovano la richiesta di stato di calamità naturale per recuperare i fondi utili a fronteggiare l'eccezionale evento meteorologico che ha colpito Lanciano e l'Abruzzo in generale. Segnalo che per i danni da maltempo del febbraio-marzo 2015 il Comune di Lanciano verrà risarcito con 117.417,99 euro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano neve a Lanciano, Pupillo: "Tutto ha funzionato perfettamente"

ChietiToday è in caricamento