menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mai più Comuni isolati": Regione lavora al piano neve

La Regione assumerà un ruolo di coordinamento nel fronteggiare le eventuali emergenze legate alla neve. La Provincia di Chieti ha impegnato 220 mila euro per il piano neve

Mai più Comuni isolati per l'emergenza neve o blocchi alla circolazione stradale sulla rete viaria provinciale, statale e autostradale a causa di nevicate intense. E' l'obiettivo ambizioso cui punta la Regione Abruzzo intenzionata a mitigare fortemente i disagi che i cittadini-utenti del sistema viario regionale potrebbero patire in caso di precipitazioni nevose.

Per la prima volta la Regione assumerà un ruolo di coordinamento nel fronteggiare eventuali emergenze legate alla neve e affiancherà le Prefetture. Questa mattina il presidente Luciano D'Alfonso ha presieduto una riunione di coordinamento con i rappresentanti delle quattro amministrazioni provinciali, della Società Autostrade per l'Italia, della Società Strada dei parchi, Anas e Protezione civile per sviscerare le criticità del sistema di prevenzione e di intervento anche in riferimento ai tratti stradali in cui le competenze si incrociano e gli specifici punti critici. Punti critici che per la provincia di Chieti sono stati individuati sulla Maielletta e, al confine con la provincia di Pescara, nella zona di Passolanciano.

Nel corso della riunione sono anche emersi i numeri della macchina dell'emergenza regionale contro il rischio generato dalle forti nevicate: la Provincia di Chieti, rispetto ai circa 1800 chilometri di strade da gestire, ha 18 mezzi di proprietà,50 ditte private contrattualizzate e 250 mila euro la spesa per l'acquisto di sale. La stessa ha impegnato 220 mila euro per il piano neve mentre la spesa storica è pari a 1 milione di euro considerando anche le criticità legate alla viabilità sulla Maielletta per le quali è prevista la somma di 100 mila euro.

"Anche se la Regione non ha una competenza diretta sulla viabilità, - ha spiegato D'Alfonso - è titolare di responsabilità in ordine alla sicurezza dei cittadini. E' per questo che l'amministrazione regionale deve concorrere a riempire alcuni vuoti che, nel corso degli anni, sono emersi soprattutto in termini di coordinamento delle attività dei vari Enti e delle società coinvolte nella gestione dell'emergenza neve. Presto sentirò i Prefetti per concordare un piano di coordinamento condiviso e incisivo intanto, come Regione abbiamo deciso di stanziare 100 mila euro per sostenere le amministrazioni provinciali nell'acquisto di stock di sale che rappresenta il primo antidoto e la prima tempestiva risposta rispetto ai rischi legati alle precipitazioni nevose".

L'Anas, come ha spiegato il capo compartimento Lelio Russo, ha investito, invece, circa 3 milioni di euro per contrastare il rischio neve in Abruzzo dove controlla circa mille chilometri di strade.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento