Piano delle città: cercasi idee per la riqualificazione fra Megalò e Brecciarola

Chieti aderisce al progetto del Comune di Manoppello "Dal parco Arabona al parco fluviale", per offrire servizi e infrastrutture fra i due territori. Già costuito il tavolo di lavoro, si cercano soggetti interessati

Riqualificazione delle aree urbane comunali fra Megalò e Brecciarola, per aderire al progetto “Dal parco Arabona al parco fluviale. Programma di riqualificazione urbana nel territorio della media Val Pescara”. Con queste proposte appena deliberate dalla giunta comunali stamani (venerdì 21 giugno) il consigliere Gianni Di Labio ha partecipato all’incontro pubblico sul tema al centro direzionale dell’interporto Chieti-Pescara, durante il quale è stata illustrata la proposta in vista dell’adesione al programma “Piano delle città”, per cui si cercano idee da soggetti interessati.

L’obiettivo finale è dare continuità al progetto ideato dal Comune di Manoppello e verificare le linee di sviluppo dell’area fra il fium Pescara e la Tiburtina. Il programma comunale mia a realizzare servizi, residenze, parchi e infrastrutture che possano restituire alla comunità “un tangibile miglioramento della qualità della vita – spiea Di Labio - con la riconquista del fiume Pescara ad usi sociali e culturali e la realizzazione di nuovi servizi nel parco e lungo le direttrici di collegamento tra il centro abitato e il parco fluviale”.

L’amministrazione teatina e quella di Manoppello pubblicizzeranno anche sul web il programma in via di definizione, per acquisire proposte e idee da parte dei soggetti interessati a riqualificare i due territori comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’incontro hanno partecipato Massimo D’Angelo, responsabile V Area del Comune di Manoppello, Mauro Di Dalmazio, assessore regionale all’Ambiente, Antonio Centi, presidente Anci Abruzzo, Lucio Zazzara, professore dell’università D’Annunzio, Mosè Renzi, direttore della società Interporto Spa, Camilla Crisante e Marialuce Latini  dell’Agenda 21 locale della Provincia di Pescara, Giancarlo Moca, del settore Valorizzazione ambientale della Provincia di Chieti, Roberto D'Orazio della Proger spa, Ugo Esposito, consulente per la predisposizione del programma. Al termine del dibattito è stato istituito un tavolo di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

Torna su
ChietiToday è in caricamento