Cronaca

Trivelle in mare Adriatico: la Spectrum Geo ha già il parere positivo del VIA nazionale

Il Wwf: la Regione Abruzzo si esprime quando i buoi sono già scappati? Chiodi chiarisca cosa ha fatto la Regione per opporsi. Sì anche allo stoccaggio gas di Poggiofiorito-San Martino sulla Marrucina

La Commissione Valutazione di Impatto Ambientale nazionale del ministero dell'Ambiente ha già rilasciato il parere positivo, datato 7 settembre 2012, al progetto della Spectrum Geo di prospezioni petrolifere da Rimini a S. Maria di Leuca, mentre il Comitato V.I.A. regionale lo discuterà solo il prossimo 2 aprile.

E’ quanto rivela il Wwf Abruzzo, aggiungendo che la stessa sorte riguarda il progetto dello stoccaggio gas proposto dalla Gas Plus Storage a S. Martino sulla Marrucina e nei comuni circostanti del chietino, zone ad elevato rischio sismico. In questo caso il parere favorevole con prescrizioni dal Comitato VIA nazionale risale allo scorso 1° marzo ma il VIA regionale, riunitosi 15 giorni dopo, ha espresso parere negativo che a questo punto difficilmente potrà scardinare quanto già deciso dal comitato ministeriale.

Perché la Regione Abruzzo e il Comitato Via agiscono a posteriori? Sono state ricevute richieste di parere da parte del Ministero e se sì, quando? Si chiede il Wwf che  adesso vuole la pubblicazione sul sito web della Regione tutta la corrispondenza tra Ministero dell'Ambiente e altri enti su questi progetti e tutte le procedure in itinere che riguardano gli idrocarburi.

“Siamo convinti – dichiarano dall’associazione - che il Presidente della Regione Gianni Chiodi e i suoi funzionari sapranno chiarire, carte alla mano, questi aspetti”.

Per il Wwf l'approvazione di questi due progetti è un ulteriore motivo per scendere in piazza sabato 13 aprile, quando a Pescara si manifesterà contro la deriva petrolifera.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trivelle in mare Adriatico: la Spectrum Geo ha già il parere positivo del VIA nazionale

ChietiToday è in caricamento