menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La petizione: nessun nuovo impianto di trattamento rifiuti prima del risanamento della Val Pescara

Wwf e Legambiente apprezzano la proposta del consigliere comunale Enrico Raimondi per la creazione di una Commissione speciale che studi le azioni da intraprendere per mettere in sicurezza e bonificare i siti inquinati presenti nel territorio comunale

Il Wwf e Legambiente apprezzano la proposta del consigliere comunale Enrico Raimondi per la creazione di una Commissione speciale che studi le azioni da intraprendere per mettere in sicurezza e bonificare i siti inquinati presenti nel territorio comunale di Chieti e per tutelare la salute dei cittadini. “Chiediamo – dicono la presidente del Wwf Chieti-Pescara Nicoletta Di Francesco e il responsabile del circolo Legambiente di Chieti Daniele Colantonio – a tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale di attivarsi perché questa proposta venga accolta, magari all’unanimità. È giunto infatti il momento di attuare una seria riflessione sulla gestione e sulla tutela di un territorio che i fatti stanno dimostrando essere ad alto rischio e un gruppo di lavoro con esperti potrebbe fornire un contributo fondamentale”.

Wwf e Legambiente stanno inoltre preparando una richiesta da inviare alla Regione con la quale chiedere una moratoria sugli impianti per il trattamento rifiuti in Val Pescara: "Nessun nuovo insediamento e nessun ampliamento sino a quando non sarà risanata l’attuale situazione e sino a quando non ci sarà un Piano dei rifiuti regionale che fotografi le reali esigenze del territorio - sintetizzano -  ha già aderito Italia Nostra; nei prossimi giorni completeremo la raccolta delle adesioni contattando organizzazioni, associazioni e comitati territoriali. Prima della fine del mese la petizione sarà inviata ai presidenti della Giunta e del Consiglio regionali e all’assessore all’ambiente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento