Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Pesce mal conservato pronto a finire in tavola per Natale: sequestri e sanzioni del Nas

Ispezioni in tutta la regione, nel Chietino il titolare di un'attività è stato denunciato per tentata frode

Più di tre tonnellate di prodotti ittici conservati in pessime condizioni igienico sanitarie sono state sequestrate in Abruzzo dai carabinieri del Nas di Pescara che, in vista delle festività natalizie, hanno eseguito diversi controlli nelle imprese alimentari del settore ittico e dell'acquacoltura.

In provincia di Chieti sono stati sequestrati circa 750 chilogrammi di molluschi: i carabinieri hanno trovato una data di confezionamento successiva a quella reale sui prodotti ittici, il legale rappresentante dello stabilimento è stato denunciato alla Procura della Repubblica teatina per tentata frode nell’esercizio del commercio. 

Nel Pescarese è stato invece scoperto un laboratorio abusivo per la preparazione dei prodotti gastronomici di pesce e la Asl ha disposto l'immediata sospensione dell'attività e il divieto di commercializzazione. In provincia di Teramo i carabinieri uno stabilimento di lavorazione dei prodotti ittici, in particolare nella trasformazione del "pesce povero" destinato ad essere consumato crudo, è stato trovato non in linea con i dettami della normativa europea e nazionale. Oltre 18 quintali di pesce sono stati vincolati sanitariamente.

Complessivamente le sanzioni elevate ammontano a circa 10mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce mal conservato pronto a finire in tavola per Natale: sequestri e sanzioni del Nas

ChietiToday è in caricamento